Italian English French Spanish

Mis. 2A

Mis. 2a - Assistenza tecnica alle operazioni collettive di mantenimento degli uliveti ad alto   valore ambientale e a rischio di abbandono.


L’abbandono degli uliveti nelle zone marginali è un fenomeno in crescita nelle aree del Sud Italia. Questo è dovuto all’aumento dei costi di produzione e di mantenimento degli stessi che non vengono coperti dalla vendita del prodotto ottenuto, olive/olio, che riscontra prezzi sempre più bassi sul mercato.

Una tale problematica è accentuata dalla difficile situazione orografica che confina questa attività nella maggior parte dei casi alle aree marginali. Proprio in queste zone l’uliveto svolge, dal punto di vista paesaggistico ed idrogeologico, un ruolo essenziale in quanto rappresenta l’unica forma di attività agricola che può garantire la gestione ed il mantenimento del territorio evitando perciò fenomeni come gli incendi e il dissesto idrogeologico.

La misura di intervento, perciò, prevede l’attuazione di pratiche agronomiche che salvaguardino gli uliveti marginali tramite opere di potatura di riforma. Infatti con la potatura si opererà in aree terrazzate o poco accessibili a mezzi meccanici, su cultivar autoctone e secolari, effettuando tagli di ritorno e sfoltimento delle branche secondarie. Tali interventi avranno lo scopo di ridurre le dimensioni delle piante, sfrondare i rami calanti e le parti interne per favorire il soleggiamento e l’arieggiamento, favorire l’utilizzo di piccoli strumenti ausiliari della raccolta come piccoli abbacchiatori o pettini, ridurre i fenomeni di alternanza produttiva e dove possibile favorire interventi per migliorare le condizioni fitosanitarie delle piante nonché del prodotto.

 

L’azione si realizzerà tramite ditte specializzate o in economia e con la direzione dei lavori e la relativa assistenza tecnica effettuata da agronomi.

StampaEmail